Ciao Phuket

informazioni su PhuketL'Isola di Phuket

Sulla breccia dell'onda prima di Ko Samui, Phuket è stata, ed è ancora, la prima destinazione turistica della Thailandia. Al contrario di Pattaya, Phuket conserva il suo fascino tropicale.

Patong Phuket

Phuket è di una bellezza tangibile e grandissima, più delle sue spiagge. C'è bellezza nei suoi villaggi pittoreschi, nelle piantagioni di noci di cocco o di alberi della gomma; c'è bellezza nella profusione di fiori a cui le colline, scure di foreste, fanno da sfondo. Phuket offre spiagge e barriere coralline pullulanti di vita, una bellezza che può diventare pericolosa, specialmente durante la stagione monsonica, da maggio a ottobre, quando il vento rende insicuro il mare. La costa orientale è formata principalmente da secche rocciose, piane di fango e mangrovie, ma tutte le spiagge più belle di Phuket si trovano sul versante occidentale. Gli abitanti dell'isola trasmettono la sicurezza tipica di isolani consapevoli di vivere e prosperare su un'isola ricca di risorse naturali.

PromphThep

Per secoli Phuket non è stata altro che una zona depressa. La grande distanza da Bangkok, l'assenza di un ponte con la terraferma, le brutte strade dell'isola e la mancanza di interesse a sfruttare le sue bellezze, l'hanno tenuta per decenni in un relativo isolamento, nonostante le risorse di stagno, gomma e noci di cocco. L'aeroporto di Phuket è diventato internazionale soltanto negli anni '70 per consentire ai commercianti di stagno e gomma di raggiungere facilmente Penang, Kuala Lumpur e Singapore, ma allora nessuno pensava al turismo.

Nai Harn Alla fine degli anni '70, Phuket compariva negli itinerari dei saccopelisti poveri che si accampavano nei bungalow dei pescatori o sulla spiaggia di Patong. Diffusasi la voce, arrivarono presto i magnati del turismo. L'aeroporto fu ingrandito per ospitare jet europei, le strade asfaltate, e piano piano, mentre i dollari dei turisti si riversavano sulle spiagge, l'isola divenne la provincia più ricca della Thailandia, seconda solo a Bangkok.

La ricchezza di Phuket viene dal turismo, il cui boom ha avuto un notevole impatto sociale. Sebbene in Phuket ci siano solo 10.000 nativi, 240.000 emigranti thailandesi, provenienti da tutte le 76 province del regno, adesso vivono e lavorano nell'isola, svolgendo in gran parte attività collegate al turismo.

Krabi

Le foto di questa pagina sono tratte dal sito http://www.phukethotels-ls.com
Il testo è della guida turistica "Thailandia" de IlSole 24 Ore


Data dell'ultima modifica a questa paginaL'ultima modifica a questa pagina č stata fatta il 5 Novembre, 2006

 

 Servizio consigliato
Boomerang Village